Progetto Bet

Bet No@h nasce sull’esperienza ventennale di accoglienza di bambini e ragazzi nella Comunità Famiglia di Castelguelfo, portatori di disagio sociale o che comunque versano in particolari situazioni di difficoltà momentanea o permanente.

L’idea progettuale ha come focus la famiglia, intesa come istituzione della cultura della vita e dell’accoglienza.

In questa cornice il progetto Bet No@h si preoccupa di sviluppare un sistema di interazione tra individui in cui le relazioni assumono la centralità e l’essenza di tutte le azioni che le stesse intendono sostenere.

La gestione fiscale, giuridica e patrimoniale del progetto Bet No@h è conferita alla Fondazione Onlus denominata “Santa Lucia”, la cui nascita è sincrona allo sviluppo del progetto Bet No@h elaborato dall’Associazione Onlus “Famiglia Aperta”.

Il progetto prevede di realizzare nei prossimi anni, otto unità abitative più un complesso polivalente per altre attività connesse. Il complesso prevede inoltre la realizzazione di spazi ludici e ricreativi pensati specificatamente per un utenza famigliare e di minori.

La novità progettuale è in particolare rivolta al valore energetico che qualifica gli immobili, oltre al fatto che le strutture realizzate hanno un bilancio energetico “attivo”, ossia sono in grado di produrre più energia rispetto al loro fabbisogno complessivo.

Al valore energetico, si sommano le componenti relative all’impatto ambientale, alla fruibilità degli spazi, oltre al benessere d’ambiente percepito e scientificamente dimostrato.